Le residenze cooperative a Milano  

itinerari

Le residenze cooperative a Milano

Sabato 22 settembre

Maggiori dettagli

12 Articoli disponibili - Vacant

Programma del mattino e pomeriggio:

Per il mattino il punto di ritrovo è alle 9.00 in piazza San Marco (ang. via Montebello)  
Per il pomeriggio il punto di ritrovo è alle 14.30 in via Paleocapa (ang. piazzale Cadorna)

L'itinerario si svolgerà in pullman. 

Lista degli edifici del mattino

ore 9.00 ritrovo in piazza San Marco
ore 9.45 Complesso di via Giambellino 117, CCL Solidarnosc, 1999
ore 11.00 Complesso in via Gulli 31, CCL Solidarnosc, 2008
ore 12.00 ZOIA, Coop. Edif. Ferruccio Degradi, CCL Solidarnosc, 2008
ore 13.00 arrivo in piazzale Cadorna

Lista degli edifici del pomeriggio

ore 14.30 ritrovo in piazzale Cadorna
ore 15.00 Complesso di via Hermada 8-14, Abitare SC 1911-27
ore 16.15 Complesso di via Ornato 7, Abitare SC 1894
ore 17.30 Complesso di via Cecchi 1, Abitare SC, 1975
ore 18.30 arrivo in piazzale Loreto

Crediti formativi:
Riconosciuti 2 crediti formativi al mattino + 2 crediti formativi al pomeriggio 

Itinerario a cura di Luigi Spinelli e Veronica Ferrari

L’attività delle cooperative parte a cominciare dagli ultimi anni dell’Ottocento, periodo in cui Milano subì una forte crescita demografica dovuta all’immigrazione legata allo sviluppo economico-industriale della città, con la conseguente necessità di abitazioni popolari. L’emergenza abitativa venne presa in carico principalmente dalle società cooperative, il cui scopo era quello di fornire ai ceti medio-bassi alloggi dignitosi, a basso costo e dotati dei requisiti minimi di igiene e abitabilità. Nel corso degli anni le cooperative hanno vissuto periodi di forte edificazione come gli anni Cinquanta e Sessanta dovuti all’emergenza abitativa del dopoguerra e periodi di crisi determinati dalla volubilità del mercato, all’aumento dei prezzi delle aree e degli oneri fiscali. Il tema della casa è un problema sociale per eccellenza. A oggi la “questione abitativa”, che vede l’aumento delle categorie bisognose in ragione dell’alto costo della vita in una città come Milano, è ancora ampiamente aperta. Nuovi progetti di residenze sociali e social housing compaiono oggi sul panorama milanese, caratterizzati da una chiara creatività progettuale, e adeguati alle esigenze sociali di una comunità in continua evoluzione.
Gli esempi di residenze selezionati per questo itinerario si collocano all’interno di diversi quartieri della città di Milano, esempi di una rete d’interventi molto più ampia e variegata.
Volendo concludere le attività Fondazione dell’Ordine dedicate alle cooperative (iniziate nel mese di maggio con la mostra Import Zurich e le altre attività organizzate), il 22 settembre ci sarà un itinerario dedicato ai progetti delle Cooperative a Milano curato dal prof. Luigi Spinelli e Veronica Ferrari. Insieme viaggeremo per il mondo delle residenze realizzate dalle cooperative di cittadini.